Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
Parete di Padaro Monte Colodri Parete San Paolo Lastoni di Dro Coste Dell'Anglone Monte Brento Pian dela Paia Parete del Limarò Due Laghi
Coste dell'Anglone sud Coste dell'Anglone centrale Coste dell'Anglone nord
Via attraverso la friabilità Via la piccola verticalita Via dall'antistoria alla storia Via luce e colori Via il gigante Via Vecchi tempi Via Sintesi Via il fuoco e l'alchimia dello spirito Via l'ombra e l'apparizione del mondo
 
[Via il gigante]

Via il gigante


Notizia di maggio 2016:

Alla 6° sosta mancano i piastrini e anche le madreviti. I filetti sono buoni. Si può mettere bene un stopper n. 3.

Difficoltà: VI+ VII alcuni passaggi in A0



La via è dedicata a Andrea Battisti chiamato il Gigante. Non sottovalutare questa salita fatta con spit e chiodi normali. Tanti passaggi sono belli ed eleganti. Nell'uscita ci sono alcuni blocchi che esigono prudenza ed esperienza. I colori della via sono in questa parte impressionanti.

Accesso:

Parcheggiare la macchina a Ceniga e andare verso Maso Lizzone, poi seguire la stradina a ovvest e dopo il muro girare al Sentiero degli scaloni. Nel bosco comincia in una serpente una traccia a destra (a nord). Questa traccia corre lungo la base di tutta la parete fino al ponte di Dro e porta agli attacchi. Oppure seguire da Maso Lizzone la stradina verso Dro (a nord). Ad una panca attraversare l'uliveto e salire un ghiaione. Sotto la parete andare sulla destra fino all'attacco.

Discesa:

Seguire la traccia attraverso il bosco in alto fino alla strada forestale. Girando a sinistra porta fra 20 minuti a Maso Lizzone.