Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
 
[Via In memoria di Samuel Scalet]

Via In memoria di Samuel Scalet


Difficoltà: VII, A1 e VII+


Questa via si sviluppa fra il "Pilastro del Rifugio" a sinistra e la "Via Dibona" a destra. Nel 1995 Samuele Scalet, Ivo Rabanser e Lino Celva aprirono la prima metà della via. Nel giugno 2013 Heinz Grill e Ivo Rabanser hanno creato con l'aiuto di Florian Kluckner, Stefan Comploi, Klaus Oppermann, Petra Himmel, Barbara Holzer e Franz Heiß la parte superiore e un accesso diretto. Per il Croz la roccia è molto buona, poco friabile, con poca erba, delle belle placche, fessure e diedri, dove si possono intgrare bene i friend e i dadi.

La storia della via: "Una grande impresa giunge alla sua conclusione"


Accesso:

Da Pradel prendere il sentiero n° 340 verso il rifugio Croz dell'Altissimo per ca. 40 min. Sotto la verticale della gola della "via Dibona" salire il ruscello secco fino alla parete e prendere la prima cengia a destra. Dopo ca. 50 m si trova il primo anello.

Discesa:

Dalla cima scendere verso nord fino al sentiero n° 344B. Seguirlo verso destra. Da una diramazione andare a destra verso il rifugio La Montanara, quale si raggiunge dopo ca. 1 ora. Poi scendere la pista da sci fino a Pradel.