Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
Parete di Padaro Monte Colodri Parete San Paolo Lastoni di Dro Coste Dell'Anglone Monte Brento Pian dela Paia Parete del Limarò Due Laghi
Coste dell'Anglone sud Coste dell'Anglone centrale Coste dell'Anglone nord
Via Essusiai Via la piccola piramide Via le scalette dell'Indria Via il profondo rispetto dell'Indria Via il canto dell'Indria Via per Marco Simoni Via le due pareti Via della Polemica
 
[Via il canto dell'Indria]

Via il canto dell'Indria


Difficoltà: alcuni passagig VI+ e VI (ev. passi VII-?), spesso V e V+. obbl. VI-/A1


Il nome della via descrive una verità filosofica. Indria è il termine sanscrito per tutti i sensi umani che possono essere allerti o chiusi. I sensi aperti e allerti collegati con un pensiero di generosità danno una gioia sublime per l’anima. Non solo la prestazione soggettiva regala un’esperienza per l’uomo, ma sono i movimenti dei sensi offrendo la contentezza e la soddisfazione per avere un ricordo lungo.
Questa via offre placche, diedri rossi, fessure e traversate esposte sull'ottima roccia. Purtroppo la via non e un’unità intera, perché la parete si articola in quattro settori: La grande placconata alla base, una cresta con due lunghezze interrotte, il grande muro medio giallo e rosso e il pilastro grigio finale. La difficoltà è media con tanti passaggi in un quinto grado, invece il diedro rosso è impegnativo e strapiombante. Usare qualche friend medi, perché i diedri e le fessure sono lasciati nellla loro condizione originale di proposito. Tanti clessidre con cordini, spit sui passaggi difficili e alcuni chiodi normali concedono una sicurezza assolutamente sufficiente. La via e consigliata ad alpinisti. Dopo una pioggia purtroppo i primi tiri sulle placche spesso sono bagnati e anche un po’ sporchi.
Sul pilastro finale si trovavamo spit senza piastrine da un vecchio tentativo da sopra.

Accesso:

Lasciare l’auto vicino al ponte di Dro, seguire la strada verso Maso Lizzone per ca. 300 m ed alla scritta “arrampicata” salire sulla destra in 5 minuti fino all’attacco.

Discesa:

Seguire la traccia e gli ometti a destra e dopo ca. 20 m girare ancora una volta a destra sul percorso della “Cavre Dro” verso ”gere longhe” e poi verso Dro. Raggiungere in ca. 40 minuti il ponte di Dro.