Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
Vie nelle Dolomiti: Dolomiti di Brenta Pale di San Martino Moiazza Sella, Sassolungo Marmolada Vallaccia Pale di San Lucano Gruppo Fanes Catinaccio
Castello delle Nevere Cima dei Tre Cima Nali Campanile di Pra 1° Torre del Camp Pala del Camp Scalet delle Masenade Terzo Torrione dei Cantoi
Via dell'Orso Via del Gufo
 
[Via dell'Orso]

Via dell'Orso

Moiazza - Pala del Camp, 2083 m
Primi salitori: Leri Zilio, Stefano e Giuseppe Vieceli, 1998; uscita diretta: Heinz Grill, Petra Himmel, Barbara Holzer, Franz Heiss, Agosto 2012

Difficoltà: V+, 2 passi VI-, 1 passo VI+ e 1 passo VII o A0
Sviluppo: ca. 200 m
Materiale consigliabile: 4 friend dal piccolo al grande, qualche dado, 8 rinvii, cordini.

Sulle soste ci sono clessidre e chiodi normali. La roccia è quasi sempre buona.

In una linea logica e varia la via dirige attraverso i numerosi strapiombi della parete. Prima si svolge su una rampa caratteristica per 4 tiri. Il tiro dopo inizia con una fessura e finisce con un bel traverso esposto a destra. Poi viene un tiro corto su una cengia. Di là l'uscita diretta sale direttamente in 3 bei tiri sulla vetta. L'originale va un poco a destra sulle fessure fino alla vetta. Tutti i due sono consigliabili.

Accesso: Dal Rifugio Carestiato o da Malga Framontsi segue il sentiero dell'Alta Via n.1 fino alla Forcella del Camp, poi si va verso nord e si arriva all'attacco delle salite (1h). L'attacco si trova alcuni metri a sinistra di un evidente tetto giallo, sotto una grande rampa diagonale.

Discesa: Si va verso nord per alcune tracce vicino ai mughi e si raggiunge la Forcella della Pala del Camp. Da qui si scende verso occidente dove si trova un cordino fisso che facilita il passaggio su una sttretta cengia. Traccie portano poi al sentiero dell'Alta via n.1. (in tutto 30 min)

Consigliamo la guida di Stefano Santomaso: "Moiazza - roccia tra luce e mistero", pubblicata da Idea Montagna, dove trovate descrizioni dettagliate e anche una foto della parete.