Indicazione ad un progetto per la produzione di biocarburanti di residui agricoli

Ho sentito parlare di un impianto per la produzione di biocarburanti (l’applicazione di cellulosa-etanolo), che risulta da una conversione di residui agricoli, ad es. paglia, culmi, residui agricoli e forestali. La cellulosa-etanolo è un biocarburante sostenibile e avanzato con un contenuto di etanolo di cellulosa del 20%. Secondo la società il progetto ha migliorato il numero di emissioni di particelle di circa il 50% rispetto al carburante di riferimento UE EU5. Attualmente esiste un impianto pre-commerciale a Straubing (Bassa Baviera) e viene costruito una grande fabbrica in Slovacchia.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *