Estratto dei punti principali del Prologo di Giorgio Daidola

Qui Prologo di Giorgio Daidola Convegno Drosi trova l’articolo completo

La Valle Sarca è un luogo che attrae un sempre maggior numero di turisti, soprattutto turisti sportivi, spesso in simbiosi e in abbinamento, da sempre, con le vicine Dolomiti.

Ma allora, se riusciamo a sognare il futuro che vorremmo, allora diventa chiaro, direi quasi banale, in-dividuare quali sono i problemi da risolvere per realizzare questo futuro. Con riferimento alla Valle Sarca:

quelli del traffico,
quelli dei sistemi di trasporto,
quelli del sovraffollamento,
quelli dei divieti e delle regolamentazioni,
quelli di una maggiore integrazione fra agricoltura e turismo,
quelli della formazione delle nuove generazioni, iniziando dalle scuole dell’obbligo,
quello cruciale di favorire l’incontro fra culture diverse in questo crocevia fra Mitteleuropea e Mediterraneo.

Una notorietà del genere può indubbiamente comportare problemi.
Prima di tutto problemi di sovraffollamento turistico e conseguente degrado ambientale.
In secondo luogo tensioni nell’uso del territorio da parte dei diversi attori. Se necessario ma solo se davvero necessario occorrerà procedere ad una ripartizione del territorio accettata da tutti.
Come diceva Jean Paul Sartre, la libertà di ciascuno di noi finisce dove inizia quella degli altri.
Sostenibilità economica, sostenibilità ambientale, sostenibilità sociale.
Quando Grill parla di sostenibilità si riferisce alla sostenibilità sociale. In questo senso essa è:
– incontro fra culture, scambio di idee,
– sostenere i valori della valle, la propria cultura, i prodotti locali

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *