Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
Parete di Padaro Monte Colodri Parete San Paolo Lastoni di Dro Coste Dell'Anglone Monte Brento Pian dela Paia Parete del Limarò Due Laghi
 

L’arte del movimento


Il movimento laterale


I movimenti sulla roccia sono come un’arte nella quale si esprime l’intuizione acquisita nella volontà. Le intuizioni dei movimenti non sorgono dal corpo fisico, bensi si sono formate dai sensi e da tutti i sentimenti profondi e liberi. Quanto più le sensazioni sono libere dal corpo fisico tanto più i movimenti diventano più eleganti ed estetici.

La volontà inerente in ogni movimento cerca la sua libertà segreta, sebbene non si impronta nel mondo fisico con la sua pesantezza, ma piuttosto si apre ad un nuovo spazio ampio e leggero.

Ogni persona può allenare i suoi movimenti in un modo estetico. La forza delle braccia non merita la prima attenzione perché i movimenti estetici vogliono sperimentare una dinamica intera con tutte le arti e anche le sue coordinazioni.

Galleria movimento lateraleAnche la colonna vertebrale e la sua forza eretta è molto importante per i movimenti sicuri ed eleganti. Sono spesso le donne, che partecipano al gioco leggero su e giù sulla roccia.

Volgiamo un po’ di attenzione ai fianchi dell’uomo. Questi due lati dell’uomo sono collegati con un sentimento per l’ampiezza. Galleria movimento lateraleQuesta ampiezza è tipica per una respirazione libera e leggera. Una persona che chiude i fianchi e anche tutti i sentimenti tipici per questo spazio sensitivo, diventa un po’ rigida e stretta. I fianchi aperti danno una sensazione per tutti i processi ariosi. L’ampiezza come sentimento per lo spazio libero abita nei fianchi. Ogni persona può percepire questa regione corporea, la sua respirazione leggera e aperta. Il gioco mosso delle braccia non con tanta forza dei muscoli, ma invece con un rilassamento della nuca con tutti i muscoli delle spalle regala questo sentimento per una respirazione leggera e libera.

Ci ricordiamo, che i rocciatore vive tra la roccia ripida e l’area ampia. Si incontrano i due elementi opposti, la durezza della roccia con la sua pesantezza e la leggerezza della area dello spazio più ampio. Un movimento del rocciatore sulla parete esprime questo gioco elegante tra i due elementi.